Contatti
Via Alessandro Manzoni, 11 Gessate (MI)
info@educare06.it
+39 334 8282861
Tags
Visualizza i contenuti che trattano di questi argomenti cliccando sul tag di tuo interesse.

Approfondimenti

Ecco alcuni contenuti da noi scritti che possono essere fonte di ispirazione e riflessione sulle tematiche che ruotano intorno a Educare06.

La funzione del racconto nella prassi educativa

La funzione del racconto nella prassi educativa

Il metodo narrativo è sicuramente uno degli strumenti educativi e formativi più accreditati. La pedagogista Rosangela Pozzi ci guida all'interno di questo mondo, a cui i bambini sono esposti e che essi stessi creano.
Lo storytelling digitale in educazione

Lo storytelling digitale in educazione

Perché si scrive? Cos'è lo storytelling? In che modo può essere usato in educazione? Ne abbiamo parlato con Piero Babudro, docente di "Estetica dei New Media e dei Linguaggi Multimediali" presso lo IED di Milano.
Vivere gli spazi in un Polo dell'infanzia 0-6

Vivere gli spazi in un Polo dell'infanzia 0-6

L'unitarietà del percorso educativo 0-6 comporta che Nido e Scuola dell'Infanzia siano integrati all'interno di un unico stabile, nel quale la convivenza permette sia la separazione sia l'integrazione. Ecco come Elisa Pierri, coordinatrice di un Polo 0-6, ha modellato degli spazi, partendo dall'osservazione dei bambini, facilmente abitabili da tutti.
Giocare all'aria aperta... anche se arriva il

Giocare all'aria aperta... anche se arriva il "brutto" tempo

Le giornate si accorciano, fa più freschino... ma l'importanza di stare all'aperto non cambia. Ecco cosa dicono le ricerche, in questa sintesi del pedagogista ludico Antonio Di Pietro.
Trasparenze

Trasparenze

Un gioco di sperimentazione sensoriale con le trasparenze, nato dal forte interesse per i bambini scaturito da un'attività che ha avuto come protagonista un rotolo di pellicola trasparente. E così i bambini nel nido d'infanzia "Un mare di coccole" di Bulgarograsso (CO) hanno giocato con fogli di plastica trasparenti, tavoli trasparenti...
Laboratorio artistico-sensoriale: Codino in un mare di amici

Laboratorio artistico-sensoriale: Codino in un mare di amici

L'atelierista e fumettista Eleonora Rita Feroce ci guida in questo laboratorio in 5 tappe, per bambini di 2-3 anni. La narrazione di un libro accompagnata da esperienze artistiche sensoriali a partire dagli interessi manifestati dai bambini.
Come i bambini apprendono i rapporti spaziali?

Come i bambini apprendono i rapporti spaziali?

Un articolo della psicoterapeuta Miriam Gandolfi, ricco di spunti operativi, a partire da ciò che conosciamo dei bambini. Imparare a osservare i bambini nei loro percorsi esplorativi, senza intervenire eccessivamente, significa aiutarli a raffinare la loro "bussola", costituita dal corpo che gli permette di orientarsi nello spazio (e poi gli permetterà di leggere e scrivere).
Osservare i bambini: l'eredità di Brazelton

Osservare i bambini: l'eredità di Brazelton

"Compito dei genitori è di non paragonare le caratteristiche del proprio neonato a quelle di qualche altro bambino, ma di osservare, di ascoltare e di assecondare lo stile di vita particolare del proprio figlio", così diceva il compianto T.B. Brazelton (1918-2018).
Sperimentarsi potenti e limitati

Sperimentarsi potenti e limitati

Un brano tratto dal libro di Miguel Benasayag (2015) ci aiuta a riflettere su cosa sta succedendo nel mondo di oggi. E ci ricorda che i limiti sono essenziali, che la fragilità è parte integrante della vita e non una patologia. Dovremmo far tesoro di queste parole quando lavoriamo con i bambini...
I valori professionali: etichette scolorite o grandi sassi alla base del lavoro quotidiano?

I valori professionali: etichette scolorite o grandi sassi alla base del lavoro quotidiano?

I valori nel mondo del lavoro non sono "etichette" con cui con confrontarsi in astratto, ma sono modalità concrete su cui è importante soffermarsi a riflettere. In questo articolo, Paola Barzaghi suggerisce come fare per non cadere nelle procedure e nelle routine che saturano la giornata senza lasciar spazio alla qualità e alla valorizzazione delle persone.
I materiali naturali

I materiali naturali

Ecco le influenze che esercitano l'ambiente e i giocattoli naturali e non strutturali sul bambino, in questo contributo di I. Miklitz (2001). Un motivo in più per scegliere i materiali naturali, rispetto ai giocattoli "industriali"!
Bambini, poeti ed esploratori

Bambini, poeti ed esploratori

"L'esplorazione permette di conoscere le qualità delle cose. Il gioco di utilizzare i suoi segreti", scrive il pedagogista ludico Antonio Di Pietro. E così, come nei viaggi degli adulti, anche l'esplorazione dei bambini necessita di alcune condizioni per poterla vivere appieno.
L'educazione silenziosa

L'educazione silenziosa

Uno spazio creato dai bambini, uno spazio che educa in silenzio, un'appartenenza reale ai luoghi.... è possibile! In questo articolo Elisa Pierri spiega come mettere in atto tutto questo, a partire dall'osservazione.
L'odore del legno, il rumore del sasso, la leggerezza del riccio

L'odore del legno, il rumore del sasso, la leggerezza del riccio

Simona Vigoni propone delle riflessioni sull'utilizzo dei materiali naturali. Frammenti di materiale offerti alla sensibilità e all’intelligenza delle mani dei bambini, frammenti che si compongono e si scompongono, che suggeriscono diverse modalità di incontro, che si assaggiano col naso, gli occhi e con le orecchie. La sezione o la classe diventa così luogo di attenzione, concentrazione, ascolto, stupore e scoperta.
Il dialogo sonoro: valorizzare la musicalità dei bambini

Il dialogo sonoro: valorizzare la musicalità dei bambini

Il dialogo sonoro diventa un dispositivo pedagogico adatto per esprimersi e comunicare con i suoni, accrescendo non solo la musicalità e le competenze dei bambini, ma anche la sensibilità musicale ed educativa degli adulti. Un percorso di oltre cinque anni a Pontedera (PI) con Maurizio Vitali.
Perché faccio l'educatore? Un questionario

Perché faccio l'educatore? Un questionario

Questo questionario, elaborato nel 2008 da G. Cavalli e utilizzato per avviare una riflessione sulle motivazioni che portano alla scelta di lavorare come educatore, si rivela uno strumento utile per fermarsi a riflettere sulla propria professione e rinfrescare le proprie motivazioni lavorative.
Hai anche tu la Sindrome del Poverino?

Hai anche tu la Sindrome del Poverino?

L’empatia è la capacità cogliere e sentire dentro di sé le emozioni dell’altro. Quando ci si trova di fronte a difficoltà dell’altra persona o disagi e patologie, può scattare un’eccessiva empatia, che porta a non vedere più le potenzialità dell’altro, ma solo i suoi limiti e le sue sofferenze: è la Sindrome del Poverino (Isopo, 2016).
Di fronte alle emozioni dei bambini: un questionario

Di fronte alle emozioni dei bambini: un questionario

Come reagiamo solitamente di fronte alla rabbia, alla paura e alla tristezza dei bambini? Attraverso questo questionario, puoi conoscere maggiormente le tue modalità di reazione alle emozioni dei bambini e ampliare così la tua capacità di risposta emotiva e cognitiva quando sei in relazione con bambini.
Una stora vera... per riflettere

Una stora vera... per riflettere

Questo è l'inizio della storia di Chiara, una mamma che è andata oltre ogni schema, per far crescere proprio figlio, rispettando le sue specificità e valorizzando le sue potenzialità. Abbiamo molto da imparare da questa storia, come educatori, come genitori, come persone che entrano in relazione con gli altri.
Se non trovi mezz'ora per stare a contatto con la natura...

Se non trovi mezz'ora per stare a contatto con la natura...

Andrea De Giorgio, ricercatore universitario, illustra con un linguaggio accessibile le ultime scoperte delle neuroscienze sull'importanza del contatto con la natura sul cervello. Sembra che siano sufficienti 30 minuti a settimana nella natura per poter migliorare le proprie condizioni psicofisiche. Siamo capaci di trovare il tempo per questo, da soli e insieme ai bambini?
Outdoor Education: la progettazione degli spazi esterni

Outdoor Education: la progettazione degli spazi esterni

La progettazione è un'attività fondamentale in ambito educativo, spesso però è tralasciata per quanto riguarda lo spazio all'aperto. Debora Mazza, educatrice, ci illustra il senso di creare zone di quiete, di movimento attivo e zone di cura, per consentire ai bambini di fare esperienze importanti ed emozionanti.
Creare pensieri condivisi: la supervisione

Creare pensieri condivisi: la supervisione

La complessità relazionale e ambientale all'interno degli asili nido è notevole. La supervisione consente di creare benessere relazionale a tutti i livelli, riflettendosi profondamente sulla qualità del servizio offerto. Cos'è, nel concreto, la supervisione? Ce ne parla Giulia Ronchetti.
PIccolo buio

PIccolo buio

I bambini sono spesso spaventati dal buio. Le educatrici del nido di Offlaga (BS) hanno affrontato questo tema con un laboratorio su buio, luce e ombre. Narrare, esplorare con la torcia, costruire... insieme per affrontare il buio.
Il gusto del gioco

Il gusto del gioco

Il pedagogista ludico Antonio Di Pietro ci racconta in poche parole cosa significhi il gioco per i bambini. Giocare è trovarsi a tu per tu con la complessità di un dettaglio, è un modo per mettersi alla prova, per far qualcosa d'inusuale, per entrare in contatto con i significati profondi delle regole, per allargare i propri saperi...
Points of view: lo sguardo dei bambini

Points of view: lo sguardo dei bambini

La documentazione di un anno di "punti di vista" dei bambini del nido "Un mare di... coccole!" du Bulgarograsso (CO) e della loro educatrice Fausta Bellanova. I bambini vivono gli spazi e sono in grado di trasformare l'ambiente secondo i loro punti di vista! A noi il compito di osservarli e accompagnarli nelle loro scoperte...
La storia la porto io. Quando raccontano i genitori...

La storia la porto io. Quando raccontano i genitori...

L'esperienza dei nidi e delle scuole dell'infanzia del comune di Poggibonsi (SI), attraverso le parole di Roberta Baldini: un progetto educativo che coinvolge una comunità, tracce di bambini visibili dentro e fuori le istituzioni... grazie alla narrazione!
Leggere, crescere, sognare: la lettura con i bambini

Leggere, crescere, sognare: la lettura con i bambini

Come scegliere il libro giusto? Come leggere? Alcune indicazioni pratiche da considerare, rivedere, sperimentare e anche... rifiutare! (a cura di Sara Cremaschi)
La Carovana dei Pacifici: un aiuto post-terremoto

La Carovana dei Pacifici: un aiuto post-terremoto

Condividiamo questa importante iniziativa degli Agrinido Regione Marche, per sostenere la ricostruzione post-terremoto. Un presidio educativo... è cultura di pace!
Bambini e adulti senza stress: nuove prospettive di ben-essere (Milano)

Bambini e adulti senza stress: nuove prospettive di ben-essere (Milano)

Sabato 22 settembre 2018, ore 9.30-13 a Milano, un corso di perfezionamento dedicato a educatori e insegnanti 0-6 anni sul benessere di bambini e adulti all'interno dei servizi per l'infanzia.
Bambini e adulti senza stress: nuove prospettive di ben-essere (Asti)

Bambini e adulti senza stress: nuove prospettive di ben-essere (Asti)

Corso di perfezionamento per educatrici e insegnanti 0-6 Sabato 19 maggio 2018, ore 9.30-13.00 Qual è il segreto per non “stressarsi” e non “stressare” i bambini? Come poter favorire un benessere fisico, emotivo e mentale in tutti i soggetti coinvolti nelle relazioni educative?
Educazione all'infanzia: tra natura e cultura

Educazione all'infanzia: tra natura e cultura

Il corso di perfezionamento per le professioni educative si terrà a Treviglio (BG) il 10 febbraio 2018.
Movimento: giochiamo a fare il mare con i bambini!

Movimento: giochiamo a fare il mare con i bambini!

Le esperienze di movimento che i bambini sperimentano rendono consapevole il bambino delle sue capacità, sostenendo la fiducia che fin da piccolo ripone nelle proprie azioni e uno sguardo positivo verso tutti i progressi che pian piano sono visibili, con grande entusiasmo, da parte di tutti.
Scatola narrativa: un laboratorio… da fiaba!

Scatola narrativa: un laboratorio… da fiaba!

Scatola narrativa: una proposta semplice, da cui far partire la magia del “c’era una volta”!
Bolle speciali col sapone: costruiamo un serpente!

Bolle speciali col sapone: costruiamo un serpente!

Ci sono attività che da sempre carpiscono l’attenzione del bambino e permettono il divertimento nel gioco.
Colla della nonna… costruiamo una coda speciale!

Colla della nonna… costruiamo una coda speciale!

Forse molti conosco già cosa sia la “colla della nonna”. Ecco un’idea per usarla a casa o nei servizi per l’infanzia.
Palle e palline: quanti giochi possiamo proporre!

Palle e palline: quanti giochi possiamo proporre!

Palle che… si toccano, si esplorano, per scoprire che magicamente rotolano, sfuggono, si riprendono, si nascondono….
Dal cestino dei tesori all’isola dei tesori

Dal cestino dei tesori all’isola dei tesori

Siamo un Piccolo Gruppo Educativo, che affianca i Nidi Famiglia “Scarabocchiando” presenti nella regione Emilia Romagna (si veda anche Educare03 n. 2. 2016).
Il vuoto

Il vuoto

Asilo nido “Un mare di… coccole”, Bulgarograsso (CO) Il progetto di quest’anno è stata una scommessa. Voler indagare un concetto, e un concetto di tale portata come il “vuoto”, ci ha messo tutti alla prova: educatrici, genitori e bambini.
Marmellata con i bambini: fantasia e dolcezze

Marmellata con i bambini: fantasia e dolcezze

Avete mai pensato di preparare una marmellata (commestibile!) con i vostri piccoli? Con l’arrivo dell’autunno e dei primi freddi i bambini con le loro famiglie rimangono più di frequente in casa: le passeggiate, le corse o il tempo al parchetto vengono accantonati per i primi raffreddori e le prime febbri
Libri Tattili. Come costruirli con i bambini

Libri Tattili. Come costruirli con i bambini

Libri che amano essere toccati, accarezzati ed esplorati da mani curiose, alla ricerca di emozioni nuove, colori, suoni, materiali diversi da scoprire. Nati per avvicinare i più piccoli alla lettura, ma amati da tutti, i libri tattili sono utilizzati come materiale di apprendimento, per stimolare la percezione sensoriale, l’immaginazione e il coordinamento oculo-manuale
Il Magico mondo delle Bolle di Sapone

Il Magico mondo delle Bolle di Sapone

Bolle di sapone tonde, dai colori cangianti, voluttuose e quasi impalpabili, leggere e di una precisione assoluta, che all’improvviso scoppiano in tante goccioline che rompono la magia del momento.
Il Bosco Tattile di Bruno Munari

Il Bosco Tattile di Bruno Munari

Il bambino esplora e apprende con tutti i sensi: sente il calore e l’odore del corpo, riconosce il timbro delle voci, risponde al sorriso e piange se sente litigare…
Free Educare03! Da settembre gratuiti!

Free Educare03! Da settembre gratuiti!

Con il numero 6/2017 si conclude la seconda annata di Educare03 a fianco di chi lavora con i bambini piccoli. E da settembre si ri-parte per una nuova avventura!
Conflitto tra genitori: un terremoto che scuote i bambini

Conflitto tra genitori: un terremoto che scuote i bambini

Visto dalla prospettiva del bambino, il conflitto dei propri genitori è molto simile a un terremoto che scuote dalle fondamenta il suo universo. La speranza che il figlio in tenera età coltiva è che, al cessare delle vibrazioni, permanga uno spazio per continuare ad esistere.
Registro degli educatori di nido formati al metodo Ben-Essere

Registro degli educatori di nido formati al metodo Ben-Essere

A breve sarà disponibile anche online il Registro degli educatori di nido, che si sono formati al metodo “Ben-Essere al Nido”: un efficace metodo messo a punto in anni di esperienza con i bambini e formativa con gli educatori (sviluppato dall’Associazione Sephirah-Educare03).
Primi 1000 giorni di vita: determinano il resto della vita?

Primi 1000 giorni di vita: determinano il resto della vita?

La dott.ssa D.D. Yates, riconosciuta esperta mondiale nello sviluppo della prima infanzia, ci ricorda come i primi 1000 giorni di vita siano fondamentali nel condizionare il resto dell’esistenza. La Yates ritiene che i primi 1000 giorni di vita
Altruisti nati: i bambini aiutano spontaneamente?

Altruisti nati: i bambini aiutano spontaneamente?

Essere altruisti significa far qualcosa per qualcun altro, sacrificandosi. I bambini piccoli sono altruisti? Pare proprio di sì!
Ambienti colorati: troppi colori fanno male ai bambini?

Ambienti colorati: troppi colori fanno male ai bambini?

Un’interessante studio di ricerca (di K. Stern-Ellran, S. Zilcha-Mano, R. Sebba e N. Levit Binnun dell’Università di Haifa, Israele), pubblicato sulla prestigiosa rivista Frontiers in Psychology, eseguito sui bambini di età pre-scolare (3-4 anni) si è occupato di capire gli effetti sui bambini derivanti dagli ambienti colorati.
Gioco e creatività: cosa mettere tra le mani dei bambini

Gioco e creatività: cosa mettere tra le mani dei bambini

Gioco e creatività sono strettamente correlati: “E’ nel giocare e soltanto mentre gioca che il bambino e anche l’adulto, è in grado di essere creativo e di fare uso dell’intera personalità, ed è soltanto nell’essere creativo che l’individuo scopre il Sé” (Winnicott, 1971).
Educazione musicale: cibo per il cervello fin dalla nascita

Educazione musicale: cibo per il cervello fin dalla nascita

Per educazione musicale si intende l’insieme delle attività relative all’insegnamento e all’apprendimento della musica, inclusi i domini psicomotorio
Educazione: Comunicazione Non Violenta

Educazione: Comunicazione Non Violenta

La Comunicazione Non Violenta (CNV) di Marshall Rosenberg è un processo che integra pensiero, linguaggio, comunicazione e ci avvicina alla nostra natura umana, ci invita a connetterci gli uni agli altri, per assaporare un modo divertente di vivere, basato sul piacere naturale che tutti gli esseri umani provano nel contribuire al benessere reciproco.
Libri per i piccoli: come devono essere le buone illustrazioni

Libri per i piccoli: come devono essere le buone illustrazioni

Riflessioni utili per genitori ed educatori sulle scelte migliori di libri per i più piccoli (per approfondire, potete consultare “Libri che sanno di buono”, opuscolo a cura di Luigi Paladin – distribuito durante l’A.Bi.Book Festival 2016 a Brescia – che ben sintetizza il significato delle illustrazioni nei primi 1000 giorni di vita).
Agrinido e outdoor education

Agrinido e outdoor education

Federica Di Luca | Educatrice, Agrinido della Natura -L’Agrinido è un nido d’infanzia autorizzato e accreditato secondo le normative regionali di settore. E’ un servizio svolto dall’imprenditore agricolo attraverso l’utilizzo della propria azienda, in connessione con l’attività agricola.
Come apprendiamo osservando l’altro: imitazione e neuroni specchio

Come apprendiamo osservando l’altro: imitazione e neuroni specchio

L’ imitazione è un comportamento facilmente osservabile nei bambini già poche settimane dopo la nascita. Nonostante l’apparente immediatezza e semplicità di questo comportamento, l’ imitazione è un’abilità complessa che interseca le dimensioni dello sviluppo percettivo-motorio, sociale e cognitivo.
Tablet e mondo digitale fin da piccoli?

Tablet e mondo digitale fin da piccoli?

Sotto i nostri occhi ogni giorno baby-smanettoni con smartphone, tablet alla mano, già prima dell’anno di vita, sono osservati dai loro genitori in apprensione e preoccupati dalla possibile distruzione dei loro gioiellini!
Regolare le emozioni attraverso i ritmi della relazione

Regolare le emozioni attraverso i ritmi della relazione

Fin da piccoli siamo in grado di sintonizzarci con l’adulto che abbiamo di fronte, di essere sulla stessa lunghezza d’onda emotiva e possiamo notare come le capacità autoregolatorie e relazionali di ciascuno possano cambiare anche radicalmente a seconda del partner (l’educatrice, la mamma, il papà, la nonna…), proprio perché con ciascuno si instaurano modi di stare in relazione differenti e unici.
Le parole chiave della Pedagogia del Corpo

Le parole chiave della Pedagogia del Corpo

I genitori, ma non solo, manifestano di frequente la legittima preoccupazione che il loro bimbo cresca. Ma tutto ciò non deve essere confuso con la fretta. Occorre lasciare tempo: lasciare che il bambino piccolo si “goda” la sua cacca, senza nessuna fretta di togliere il pannolino, senza anticipare la conquista della posizione eretta sorreggendolo anzitempo nei suoi primi passi, lasciando vivere il piacere spontaneo della scoperta da parte del bambino.
Pannolino: cara educatrice mio figlio è pronto per toglierlo?

Pannolino: cara educatrice mio figlio è pronto per toglierlo?

Pannolino: mio figlio è pronto per toglierlo? Le educatrici spesso si trovano ad affrontare questa domanda da parte del genitore, come rispondere al meglio?
Convegno Nazionale di Educare03 2017

Convegno Nazionale di Educare03 2017

Il secondo Convegno Nazionale di Educare03 si terrà a Milano sabato 7 ottobre 2017: “Ciao mamma guarda come mi diverto! Bambini felici al nido: proposte laboratoriali e modalità relazionali“.
Formazione per laureati: lavorare con i bambini 0-3 anni

Formazione per laureati: lavorare con i bambini 0-3 anni

La formazione “Lavorare con i bambini 0-3 anni: nuove prospettive” è il nuovo corso proposto da Sephirah per i laureati in Scienze dell’Educazione che intendono lavorare o già lavorano con i bambini 0-3 anni (nidi, ludoteche, spazi gioco, nidi famiglia, sezioni primavera).
Peppa Pig: un “tutorial” per i bambini di oggi?

Peppa Pig: un “tutorial” per i bambini di oggi?

Peppa Pig è più di un cartone, è una tendenza culturale che ha portato la maialina più famosa del mondo a diventare un personaggio anche al di fuori del mondo dell’infanzia, fino ad avere un suo spazio da protagonista sui francobolli della Royal Mail britannica.
La mia famiglia: è proprio un fiore! Esercitazione pratica

La mia famiglia: è proprio un fiore! Esercitazione pratica

La mia famiglia com’è? Non è semplice osservare la propria famiglia, perché si è profondamente immersi nella quotidianità e nelle corse. Ma ogni tanto può essere utile fermarsi solo un poco e riflettere su ciò che osserviamo, sentiamo, percepiamo, viviamo.
Morsi e graffi al nido: perché? E come fare?

Morsi e graffi al nido: perché? E come fare?

Morsi e graffi… come fare? Nei bambini del nido il morso può essere il risultato finale di processi psichici diversi.
Vasino o pannolino? I segnali da osservare

Vasino o pannolino? I segnali da osservare

Vasino: è ora? Come capire quando il bambino è pronto per togliere il pannolino?
Questione da donna educare all’infanzia? E gli uomini?

Questione da donna educare all’infanzia? E gli uomini?

Questione da donna lavorare nei nidi? In Italia la figura maschile è praticamente assente nei servizi per l’infanzia, mentre viaggiando nei servizi di altri Paesi ciò non avviene, con punte di eccellenza in fase di “parità numerica”.
Post terremoto. Affrontare paura e disagio con la creatività

Post terremoto. Affrontare paura e disagio con la creatività

Il post terremoto: come affrontare la paura e il disagio della distruzione? Ecco il decalogo delle azioni creative che sostengono bambini, adolescenti e anziani nell’emergenza psicologica post-terremoto. Il decalogo è stato curato dalla Fondazione Fabbrica della Pace Movimento Bambino Onlus.
Libri senza parole e con una parola per i più piccoli

Libri senza parole e con una parola per i più piccoli

Ecco una selezione di libri per i più piccoli (a cura di Luigi Paladin, che ha curato l’A.Bi.Book Festival 2016, festival della letteratura per l’infanzia a Brescia): sono libri senza parole, con illustrazioni adatte.
Bambini e cibo: come viviamo il loro pasto?

Bambini e cibo: come viviamo il loro pasto?

Offrire cibo non è un’impresa da poco. Per esempio, siamo realmente sintonizzati sui tempi del bambino?
Regole: cosa sono per un bambino piccolo?

Regole: cosa sono per un bambino piccolo?

Gli adulti spesso vivono e sentono le regole come una limitazione alla propria libertà: si è portati a pensare che questo non debba accadere nel mondo dell’infanzia, caratterizzata da una sensazione di libertà assoluta, e a immaginare i primi anni di vita del bambino senza limiti o imposizioni.
Morde, urla, rompe, scalcia. Il bambino aggressivo.

Morde, urla, rompe, scalcia. Il bambino aggressivo.

Donald W. Winnicott, sosteneva che “crescere è, di per sé, un atto aggressivo”. Osserviamo un bambino muoversi con prontezza verso un giocattolo. Lo scopriamo deciso nell’afferrarlo e nel portarlo a sé, eccitato dalla possibilità di utilizzarlo, attento e combattivo quando qualcuno prova a portarglielo via.
Le parole dei bambini che feriscono | di Maria Rita Parsi

Le parole dei bambini che feriscono | di Maria Rita Parsi

Le parole dei bambini che feriscono. Molti bambini utilizzano termini così “incisivi” tanto che, qualche anno fa una psicologa siriana, Masal Pas Bagdadi, pubblicò un libro intitolato proprio: “Ti cuocio, ti mangio, ti brucio e poi ti faccio morire” (Rizzoli, 1992).
Chi comanda in famiglia? Come dare le regole?

Chi comanda in famiglia? Come dare le regole?

Chi comanda in famiglia? Oggi c’è molta attenzione verso l’infanzia, si cerca giustamente di favorire il benessere del bambino. E così vediamo che già prima della nascita si prepara tutto per accogliere il nascituro nel migliore dei modi, prendendosi cura della sua salute già nell’utero e predisponendo l’ambiente in modo che possa avere una culla che lo protegga, con sonaglietti e figure per stimolarlo, comprando tutine che lo tengano al caldo e così via.
Contatti
Via Alessandro Manzoni, 11 Gessate (MI)
info@educare06.it
+39 334 8282861
Tags
Visualizza i contenuti che trattano di questi argomenti cliccando sul tag di tuo interesse.